https://www.facebook.com/centrocommercialearchimede/

Venerdì a Buccheri la prima edizione dell’Obioma Fest

L’evento, organizzato dallo Sprar “Obioma Iblei” gestito dalla Cooperativa sociale Passwork di Canicattini Bagni è una delle attività rivolte all’integrazione delle nove famiglie di migranti con protezione internazionale, ospitati in appartamenti autonomi in sei delle sue sette Municipalità

Si svolgerà a Buccheri, in Piazza Toselli, venerdì 2 agosto 2019, con inizio alla 19, la prima edizione di “Obioma Fest”, l’appuntamento delle comunità solidali e accoglienti dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”, nella zona montana del siracusano.

L’evento, organizzato dallo Sprar “Obioma Iblei”, il progetto di accoglienza diffusa dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei” gestito dalla Cooperativa sociale Passwork di Canicattini Bagni, presieduta dal Dott. Sebastiano Scaglione, è una delle attività rivolte all’integrazione delle nove famiglie di migranti con protezione internazionale, ospitati in appartamenti autonomi in sei delle sue sette Municipalità (Buccheri, Buscemi, Cassaro, Ferla, Palazzolo Acreide e Sortino), con l’esclusione di Canicattini Bagni dove sono già presenti due Sprar e un Centro di accoglienza per minori non accompagnati.

Una grande festa aperta a tutti i cittadini della zona montana e non solo, con musica, mostre e sapori, curata da Marinella Mazzone con l’equipe del progetto Sprar diretto da Andrea Baffo, con il patrocinio del Comune di Buccheri e dell’Unione dei Comuni e la collaborazione di vari sponsor privati.

L’appuntamento è previsto per le ore 19:00 in Piazza Toselli con l’apertura della mostra fotografica “Verso l’integrazione” a cura del Centro Ciao di Siracusa e degli stand di Accoglierete e Passwork, presso cui sarà possibile deliziarsi con i “Sapori migranti”, assaggi di pietanze di cibi etnici preparate dagli ospiti dello Sprar “Obioma Iblei”

A seguire sarà la volta dello spettacolo dei bambini del Centro estivo “La Contessa e il Bosco” che Passwork sta gestendo nell’area boschiva “La Contessa”. Infine alle 22 il via al concerto dei Ciauda, un esplosione di suoni che legano etnie differenti, strumenti e colori.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo